Nuova ordinanza 16 agosto 2020

Sempre in #servizio, sempre presenti con la stessa dedizione raccomandando a tutti di adottare i comportamenti corretti per contrastare la diffusione del #covid19.

Ordinanza 16 agosto 2020 👉 https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/08/17/20A04564/sg

Bando TIME TO CARE

BANDO “TIME TO CARE” PER 1.200 GIOVANI UNDER 35 IN ATTIVITA’ DI SUPPORTO E ASSISTENZA AGLI ANZIANI –SCADENZA 31 ottobre 2020 – ORE 14.00

Il Bando “Time to care” è rivolto ai giovani tra i diciotto e i trentacinque anni che vogliono impegnarsi, per un periodo di sei mesi, in attività di supporto e assistenza agli anziani, nell’ambito di azioni progettuali proposte dagli enti del Terzo settore sul territorio nazionale.

Il Bando ha la finalità di promuovere azioni di sistema sui territori che, attraverso il lavoro delle reti associative (di cui all’art. 41 del decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 117 e s.m.i. – Codice del Terzo settore), favoriscano lo scambio intergenerazionale con le seguenti attività:

  • assistenza a domicilio e/o a distanza dei giovani nei confronti degli anziani (che rappresentano una risorsa culturale per il territorio e la categoria più fragile e considerata più esposta al contagio del coronavirus COVID-19);
  • attività di “welfare leggero” (quali disbrigo di piccole faccende per persone anziane o bisognose: consegna di spesa, acquisto farmaci, contatti con i medici di base, pagamento bollette, consegne a domicilio di diversi beni, libri, giornali, pasti preparati o altri beni di necessità, ecc.),
  • assistenza da remoto, anche mediante contatti telefonici dedicati all’ascolto e al conforto di chi è solo, o servizi informativi per gli anziani, anche on line.

Il Bando ha l’obiettivo di individuare circa 1.200 giovani da utilizzare in attività di supporto e assistenza agli anziani. I giovani devono candidarsi, a pena di esclusione, a partecipare soltanto ad una delle azioni progettuali proposte dagli enti del Terzo settore individuabili tramite le Tabelle 1 e 2, in allegato, che riportano: le azioni progettuali previste, la sede di attuazione, il numero massimo di giovani operatori che potranno coinvolgere, il sito web di riferimento e la PEC.

I giovani “operatori”, saranno selezionati direttamente dall’Ente di riferimento, firmeranno un contratto di collaborazione coordinata e continuata (co.co.co) e sarà loro riconosciuto un assegno mensile pari a 375,00 euro netti, oltre ai contributi previdenziali; avranno una copertura assicurativa relativa ai rischi connessi allo svolgimento delle attività e saranno dotati di adeguati dispositivi di protezione individuale. Inoltre, riceveranno una formazione ad hoc per essere impiegati nelle azioni progettuali degli Enti del Terzo settore e al termine delle attività verrà loro rilasciato dall’Ente un attestato di riconoscimento delle competenze.

Qui sotto in allegato:

Bando progetto

Fai clic per accedere a bando-timetocare.pdf

Domanda progetto

https://www.misericordie.it/sites/all/themes/misericordie/doc/format-candidatura-time-to-care.docx

È iniziato Summer Camp 2020!

Partito “Summer camp 2020” organizzato dalla Misericordia.
Intensa l’attività della Confraternita
Dal 1 al 31 luglio a Bagnone (Massa-Carrara) al parco giochi delle scuole elementari in località “Grottò” a Bagnone si terrà il “Summer camp 2020” organizzato dalla Venerabile Misericordia di Bagnone in collaborazione con il Comune. Il “Summer camp 2020” è rivolto ai bambini delle elementari . E’ bene precisare che le varie iniziative si terranno nel rigoroso rispetto delle normative regionali e nazionali anti Covid e il “Summer camp” vedrà la presenza di personale qualificato che effettuerà con i bimbi molte e divertenti iniziative.

Iniziamo a conoscerci
Conosciamoci meglio….
Pedibus!
Esploriamo …..

Giornata del Buon Samaritano a Massa: grande successo per l’iniziativa di screening anti Covid

Un grande successo a Massa della “Giornata del Buon Samaritano – A voi ci pensiamo noi” organizzata da un gruppo di specialisti volontari e dall’Ugl di Massa Carrara coordinato dal dottor Manolo Costa, che si è tenuta nel vasto piazzale della Scuola parificata dei Fratelli delle Scuole Cristiane sabato 27 giugno. Tutti negativi al Coronavirus i 120 che si sono sottoposti al test, dopo la misurazione della temperatura con termometro scanner, e valutazione frequenza cardiaca e ossigenazione con plusiossimetro. Molte le persone che non hanno potuto effettuare il test perchè l’organizzazione come ampiamente annunciato, per questa volta aveva messo precisi paletti: evento riservato a persone indigenti, superiori a 65 anni o con una patologia.
Alla giornata erano presenti la professoressa dottoressa Maurizia Rossana Brunetto, professore Straordinario di Medicina Interna Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale dell’Università di Pisa, direttore dell’Unità Operativa complessa di Epatologia. Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana, centro di Riferimento Regionale per le Malattie Croniche e il Tumore del Fegato e scopritrice della variante del virus dell’Epatite B che causa la forma più grave di epatite cronica B, il professor Ferruccio Bonino studioso di fama internazionale per il contributo alla scoperta dei virus epatici maggiori “B” e “C”, il professor Ottavio Giampietro internista diabetologo dell’Università di Pisa e ancora il dottor Marco Torre nuovo Direttore Generale della Fondazione “Monasterio” di Massa e Pisa, il dottor Sergio Berti Direttore dell’Unità operativa Multizonale di Cardiologia Interventistica.
Tutti questi specialisti hanno risposto alle numerose domande rivolte lori dai partecipanti. Importante la presenza della dottoressa Morena Fruzzetti e del dottor Luca Fialdini rispettivamente Presidente e vice Presidente dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Massa-Carrara che, assieme alle infermiere Brenda Rebecchi e a Mariangela Carretti hanno effettuato i test. Il gruppo degli specialisti si è avvalso dell’importante ausilio di un nutrito ed applauditissimo gruppo di volontari qualificati della Confraternita della Misericordia di Bagnone, coordinati dal Governatore Mareno Barbieri, giunti con ambulanza attrezzata e un’auto equipaggiata. Presente anche il coordinatore provinciale delle Misericordie, che ha patrocinato l’evento, Fausto Casotti, un gruppo dell’Associazione della Polizia di Stato coordinato dal presidente Antonio Bruno, oltre al il segretario regionale Ugl e diversi segretari provinciali della Toscana della stessa organizzazione . Disciplinata l’affluenza grazie ad un gruppo di Guardie giurate volontarie. A fare il punto sulla giornata è il professor Ferruccio Bonino: “Lo screening di un campione a caso di soggetti asintomatici over 60 della città Massa eseguito con un test ematico rapido di comprovata sensibilità e specificità per la determinazione degli anticorpi totali anti-Spike del virus Sars-Cov-2 indica che la prevalenza di soggetti con esposizione recente all’infezione virale è sotto l’1% ovvero molto bassa. Ciò significa che la popolazione locale è molto suscettibile alla diffusione di eventuali nuovi focolai di infezione che si possano verificare in zona. Questo dato indica che anche se non ci sarà una seconda ondata di infezione da Sars-Cv2 perché non saremo più sorpresi dai nuovi focolai si dovrà però prestare molta attenzione per bloccarli sul nascere con l’isolamento immediato dei soli contatti diretti dei casi indice per evitare una diffusione massiva. Perché evitare ciò sono molto utili manifestazioni come quella ottimamente organizzata a Massa perchè servono a rendere consapevole e partecipe la popolazione dell’evoluzione”.