Misericordia di Bagnone: appello per avere i volontari ed i ragazzi del Servizio Civile

896  sono stati i  servizi sanitari in convenzione con l’Asl  assieme a  quelli sociali effettuati  dal primo gennaio al 15 settembre di quest’anno  dalla Venerabile Confraternita di Misericordia di Bagnone  il cui Governatore è Antonio Ballestracci.

Oltre 70 mila i km percorsi. Un aumento rispetto allo scorso anno e la previsione è di arrivare al 31 dicembre con la cifra piena di 1000 servizi! Da sottolineare che Bagnone ha una popolazione di  1845 abitanti. Un grande lavoro dunque  svolto da questo gruppo di volontari perfettamente coordinati dal Governatore.

I dati sono stati resi noti dallo stesso Governatore in occasione della “Festa della Misericordia” di Bagnone che ogni anno si tiene in occasione dei festeggiamenti in onore della Beata Vergine Addolorata patrona dell’Associazione. La giornata è iniziata con il concentramento dei mezzi della Misericordia bagnonese assieme a quelli di tutte le Misericordie della Lunigiana e alle delegazioni delle Pubbliche Assistenze sempre della Lunigiana in  piazza “Marconi”; subito dopo la cerimonia presente il sindaco Carletto Marconi,  Matteo Marginesi, presidente del Consiglio comunale,  Gaia Ghinetti consigliere al sociale dello stesso comune, Fausto Casotti Coordinatore provinciale delle Misericordie  nella grande chiesa di San Nicolò che ha registrato la presenza di oltre 200 persone.

La messa cantata dalla Corale “Schola Cantorum Sancto Nicolao” è stata officiata da Don Giovanni correttore. Subito dopo il Governatore ha preso la parola ed ha detto: “Anche quest’anno abbiamo reso omaggio alla beatissimna vergine addolorata protettrice della nostra Confraternita, un sentito ringraziamento a tutti voi  specialmente alle varie associazioni presenti  che dimostra il forte legame che ci accumuna per un servizio altamente umanitario e disinteressato in favore dei più deboli, un grazie a don Giovanni correttore, all’amministrazione comunale per la partecipazione ed al coro che dimostra sempre la sua vicinanza alla misericordia  servizi prestati da gennaio ad oggi 15 settembre  servizi sanitari i convenzione con l’asl sono stati 485 e registrano un lieve incremento rispetto a quelli dello scorso anno stesso periodo; i servi sociali sono stati 411  e registrano un lieve incremento rispetto a quelli dello scorso anno stesso periodo in questi sono compresi i servizi in  convenzione con il comune  di Bagnone , oltre 70 mila i km percorsi , in sintesi possiamo essere soddisfatti dei risultati ottenuti“.

A questo punto  ha toccato un tasto dolente: “Tanta attività ma dobbiamo tenere conto della generale crisi di volontari  che avvolge purtroppo gran parte delle associazioni . In relazione a questa ultima riflessione desidero rivolgere un pressante appello per l’ennesima volta anche urgente alla nostra popolazione affinché comprenda l’estrema necessità di partecipare concretamente all’attività della nostra associazione non limitandosi a sterili complimenti per il nostro buon funzionamento, di questo passo mancando l’apporto di volontari si va incontro  ad una riduzione di servizi a favore soprattutto dell’intera comunità bagnonese. Non possiamo più continuare a spremere come limoni i nostri meravigliosi volontari. Con la collaborazione con i parroci delle varie frazioni entro l’anno faremo un volantinaggio per sensibilizzare ulteriormente la popolazione affinché qualcuno toccato nella coscienza si faccia vivo. Purtroppo debbo dirvi che in data 27 agosto  ci è pervenuta una mail dalla Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia con la quale ci è stato  comunicato che a causa del ridotto finanziamento per progetti relativi al bando 2019 da parte del Dipartimento per le Politiche Giovanili e del Servizio Civile Universale, le Misericordie di Massa, Bagnone, Mulazzo e Pontremoli sono state escluse dal finanziamento.  Stupisce questa esclusione in quanto queste sono le uniche Misericordie operanti in ambito sanitario nella provincia di Massa-Carrara. Speriamo vivamente nella possibilità di un secondo bando . Negli anni scorsi la presenza di giovani nel servizio civile a favore della Misericordia ha rappresentato un apporto veramente producente per assolvere tutti i numerosi servizi “.2 di 3  

Subito dopo ha preso la parola Faustio Casotti, coordinatore provinciale delle Misericordie apuane che ha detto: “una grande soddisfazione essere qua stamani. Innanzitutto ringrazio il presidente l’amico fraterno Tonino Ballestracci oltreché tutto il Consiglio direttivo e ovviamente tutti i volontari della Venerabile Confraternita  per l’invito a partecipare a questa importante manifestazione  soprattutto piena di significato. Mi piace ricordare che la  vostra Misericordia  è un’associazione che dal lontano 1876 ad oggi ha scritto e vissuto una storia lunga e gloriosa. Un anniversario fatto di altruismo, di generosità, di vicinanza ai fratelli più fragili e bisognosi di aiuto e svolge un’attività e un’opera di aiuto e sostegno a tutta la collettività. Superfluo ricordare che è sodalizio di volontariato che ha  per scopo la costante affermazione della carità e della fraternità cristiana attraverso la testimonianza delle opere in soccorso dei singoli e delle collettività contribuendo alla formazione delle coscienze secondo l’insegnamento del Vangelo e della Chiesa Cattolica Apostolica Romana e soprattutto non ha fini di lucro ed  ha strutture ed organizzazione democratiche. Con l’occasione anch’io rivolgo un  accorato appello affinché nuovi volontari entrino a far parte della Misericordia e con la Misericordia siano vicini a chi più ha bisogno. Associandomi a quello che ha detto il presidente con il problema del servizio civile a causa del taglio di 14 milioni di euro da parte del precedente Governo . Come Coordinatore mi sono già mosso  e ci sono ottime probabilità che nel mese di gennaio venga rifinanziato il bando e di conseguenza i giovani del servizio civile che avrebbero dovuto iniziare nel mese di ottobre c’è la probabilità che inizino a gennaio”.

Chiudendo il sindaco Carletto Marconi che poi ha inaugurato nel piazzale “Marconi” una nuova ambulanza della Confraternita ha sottolineato che: “più che un saluto il mio vuole essere un ringraziamento da parte dell’amministrazione comunale al presidente ed a tutti i volontari a don Giovanni che nella sua omelia che ha puntualizzato bene cosa vuol dire essere misericordia. Sono veramente orgoglioso di rappresentare un Comune dove esiste una misericordia veramente attiva e lo testimoniano i dati illustrati dal Presidente. Anch’io mi associo agli appelli fatti di rinforzare la Misericordia , un invito ai giovani ad avvicinarsi a questa associazione, ricordo che come Comune siamo una popolazione anziana ed abbiamo bisogno di essere aiutati dalla Misericordia. Anch’io farò quello che nelle mie forze per poter far crescere ancora di più questa associazione. Grazie di tutto per quello che avete fatto fino ad oggi e state facendo”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...